Competenze digitali? in Italia le ha soltanto un lavoratore su tre

E’ una fotografia dalle sfumature opache, dai contorni in divenire ma al momento poco rassicuranti quella che ha scattato Randstad (multinazionale olandese fra i principali operatori al mondo nel campo dei servizi per le risorse umane) con il suo periodico Workmonitor sul livello di «digital awareness» sul posto di lavoro. Nel quarto trimestre del 2016, dall’indagine che campiona oltre 12mila addetti in 33 diversi Paesi del mondo, emerge dunque la figura di un’Italia digitalmente in ritardo, afflitta da contraddizioni per altro note. Il 90% dei dipendenti italiani ritiene infatti che tutte le aziende dovrebbero sviluppare una strategia digitale, ma a loro dire solo il 30% delle imprese dispone di personale adeguato. E il 67% denuncia di avere scarse competenze legate alle nuove tecnologie.

I lavoratori della Penisola, in altre parole, considerano la digitalizzazione un elemento fondamentale per il successo dell’azienda in cui sono impiegati e le competenze digitali un fattore indispensabile per restare competitivi nel mercato del lavoro, ma in due casi su tre si sentono scarsamente qualificati in questo campo per continuare ad essere un profilo spendibile nel mercato del lavoro anche in futuro. «Dai risultati della ricerca – osserva in proposito Marco Ceresa, Amministratore Delegato di Randstad Italia – le imprese italiane appaiono ancora poco preparate alla sfida digitale. La maggior parte dei lavoratori sente il bisogno di accrescere le proprie competenze, denunciando la necessità di formazione».

Eppure, come dicono i dati del rapporto, la consapevolezza circa l’opportunità di una strategia digitale dei lavoratori italiani è addirittura superiore alla media globale, che si ferma all’84%, posizionando il Belpaese al sesto posto assoluto tra le nazioni oggetto di indagine. Come spesso accade, le buone intenzioni non sono accompagnate dai fatti: solo il 57% dei lavoratori ritiene che la propria azienda abbia già adottato una strategia digitale, contro il 59% della media globale (ai primi posti India, Cina, Stati Uniti e Malesia, agli ultimi rispettivamente Argentina, Giappone e Ungheria) mentre il 70% è dell’idea che la propria impresa non disponga di personale con le competenze adeguate ad avviare il percorso di digitalizzazione (siamo due punti sopra la media dei Paesi analizzati).

Gli autori di Workmonitor definiscono non a caso “ambiguo” l’atteggiamento degli addetti tricolori, fatto di ottimismo e apprensione allo stesso tempo. C’è infatti una buona fetta di lavoratori, il 43%, convinto che buona parte delle proprie mansioni, quelle più ripetitive o di routine, potrebbero essere automatizzate mentre una porzione ancora più ampia (il 59%) vede nell’’automazione uno strumento per poter aumentare la creatività. Per contro, come già sottolineato, due italiani su tre si dichiarano digitalmente impreparati e tale ammissione di inadeguatezza è superiore di cinque punti percentuali rispetto al dato medio globale (67% contro 62%) anche se lontana dai livelli record di Cina e Malesia (ai primi posti con oltre il 90% di dipendenti impreparato).

A rendere il quadro complessivo forse meno preoccupante è un altro spaccato sul mondo del lavoro a firma di Randstad, e cioè l’Economic Outlook 2017 del Workmonitor, diffuso a inizio anno. Ebbene, il 2017 si è aperto all’insegna della fiducia, da parte degli italiani, nel futuro dell’impresa per cui lavorano, per quanto non manchi un lieve indebolimento dell’opinione relativa al miglioramento della situazione economica del Paese. La dicotomia in questione vede infatti il 74% dei dipendenti oggetto di indagine dichiararsi ottimisti sulle possibilità di crescita della propria azienda mentre solo il 41% (percentuale in flessione di dieci punti rispetto alla precedente rilevazione e decisamente inferiore al 52% della media globale) crede nella ripresa economica nazionale. Di positivo, come rimarca ancora Ceresa, c’è in ogni caso «la crescita della consapevolezza che il mercato del lavoro sia in evoluzione e che i lavoratori debbano adattarsi sempre di più a nuovi contesti ed esigenze della domanda, a cominciare dalla sfida della re-generation e dell’active ageing per arrivare alla digitalizzazione e al ruolo fondamentale della tecnologia».

Please follow and like us:

19 Commentsto Competenze digitali? in Italia le ha soltanto un lavoratore su tre

  1. verthilertva ha detto:

    Can I just say what a relief to find someone who actually knows what theyre talking about on the internet. You definitely know how to bring an issue to light and make it important. More people need to read this and understand this side of the story. I cant believe youre not more popular because you definitely have the gift.

  2. image source ha detto:

    Admiring the time and effort you put into your site and in depth information you present. It’s great to come across a blog every once in a while that isn’t the same out of date rehashed information. Excellent read! I’ve bookmarked your site and I’m including your RSS feeds to my Google account.

  3. Youre so cool! I dont suppose Ive read something like this before. So good to search out anyone with some original ideas on this subject. realy thanks for beginning this up. this web site is something that’s wanted on the web, somebody with a bit originality. helpful job for bringing one thing new to the internet!

  4. Excellent website. Lots of useful info here. I am sending it to some friends ans also sharing in delicious. And naturally, thank you for your effort!

  5. Your home is valueble for me. Thanks!…

  6. in Deutschland ha detto:

    I think other website owners should take this website as an example , very clean and good user genial design and style.

  7. I truly appreciate this post. I’ve been looking all over for this! Thank goodness I found it on Bing. You have made my day! Thanks again

  8. hi!,I really like your writing very a lot! proportion we keep in touch more approximately your post on AOL? I require a specialist in this area to unravel my problem. Maybe that’s you! Taking a look ahead to look you.

  9. Good – I should certainly pronounce, impressed with your site. I had no trouble navigating through all the tabs and related info ended up being truly easy to do to access. I recently found what I hoped for before you know it at all. Quite unusual. Is likely to appreciate it for those who add forums or something, web site theme . a tones way for your client to communicate. Nice task..

  10. I love meeting utile info, this post has got me even more info! .

  11. phentermine kaufen ha detto:

    As I web-site possessor I believe the content matter here is rattling excellent , appreciate it for your hard work. You should keep it up forever! Best of luck.

  12. Very interesting subject, thankyou for posting. “All human beings should try to learn before they die what they are running from, and to, and why.” by James Thurber.

  13. steroide kaufen ha detto:

    You really make it appear really easy along with your presentation however I in finding this matter to be actually something which I think I’d by no means understand. It sort of feels too complicated and very vast for me. I am taking a look ahead to your next put up, I’ll attempt to get the hang of it!

  14. Wow that was odd. I just wrote an very long comment but after I clicked submit my comment didn’t show up. Grrrr… well I’m not writing all that over again. Anyways, just wanted to say wonderful blog!

  15. Thank you for the sensible critique. Me & my neighbor were just preparing to do some research on this. We got a grab a book from our local library but I think I learned more clear from this post. I am very glad to see such fantastic info being shared freely out there.

  16. F*ckin¦ amazing issues here. I¦m very satisfied to look your article. Thank you so much and i am having a look forward to touch you. Will you please drop me a e-mail?

  17. Pretty! This was a really wonderful post. Thank you for your provided information.

  18. WONDERFUL Post.thanks for share..more wait .. …

  19. bubba kush weed ha detto:

    I would like to thank you for the efforts you’ve put in writing this web site. I’m hoping the same high-grade site post from you in the upcoming also. In fact your creative writing abilities has inspired me to get my own blog now. Really the blogging is spreading its wings rapidly. Your write up is a great example of it.

Enjoy this blog? Please spread the word :)