Le quattro caratteristiche chiave di un’azienda digitale

In tutti i settori le aziende “tradizionali” stanno affrontando o si accingono ad affrontare un percorso di trasformazione digitale. Un percorso che non può però limitarsi semplicemente alla “digitalizzazione” dei processi esistenti e o a portare online il vecchio modello di business. I cambiamenti indotti dal digitale nella società, nei comportamenti d’acquisto, nei modelli competitivi, richiedono alle aziende di ripensare e innovare in maniera sostanziale i propri modelli di business. A prescindere dalle specificità settoriali in cui le aziende operano, osservando i leader di questa nuova era industriale emergono alcuni tratti ricorrenti sulle caratteristiche essenziali di un’azienda digitale. Vogliamo indicare qui le 4 caratteristiche secondo noi imprescindibili e che devono essere tenute in considerazione nel disegnare una strategia digitale.

1) Centrata sui “dati” (Datacentric) 
Operare in un mondo digitale significa produrre e consumare una mole enorme di dati. Diventa quindi fondamentale la capacità di utilizzare questi dati per migliorare, ripensare e innovare il proprio modello di business. Prendiamo il caso di Amazon. L’azienda è passata nel tempo da essere un puro retailer online a una delle più grandi compagnie Big Data al mondo. Questi gli step principali della sua evoluzione:
a) Offrire un catalogo online 10 volte più grande del più grande distributore fisico, al 10% in meno.
b) Creare una community di blogger e acquirenti per valutare i prodotti offerti; i dati generati da questo network “collaborativo”, insieme ai dati di comportamento dell’utente (per esempio: andamento storico degli acquisti; interrogazioni sulla piattaforma; modalità di interazione sul sito) permettono un livello elevatissimo di personalizzazione nel suggerire i prodotti e i bundle di offerta, con il risultato di migliorare in maniera drammatica il cross e up-selling in fase di acquisto.
c) Utilizzare i dati generati dalla piattaforma per offrire il miglior livello di customer care al mondo: in qualunque modo un cliente richieda assistenza (telefono, chat, email …) gli operatori Amazon hanno sempre immediatamente a disposizione tutte le informazioni rilevanti sul cliente e accesso all’enorme knowledge base aziendale, per dare risposte precise e puntuali nonostante l’eterogeneità della propria offerta.
d) Aprire i propri servizi e gli algoritmi di big data alle aziende, attraverso:
AWS, il più grande servizio di cloud computing e storage online al mondo; L’apertura della piattaforma e-commerce ai piccoli distributori, offrendo servizi non solo di logistica ma anche di analisi dei bisogni e dei comportamenti della clientela.

Un esempio di player “tradizionale” che sta scommettendo su questa transizione è Ford. Prima ha utilizzato i modelli di analisi big-data per migliorare la gestione della supply chain, poi per disegnare i nuovi modelli di auto, ora per reinventare il proprio modello di business. Nelle ultime presentazioni agli analisti il top management ha infatti chiaramente delineato un futuro per Ford basato su mobility e connectivity (anche in partnership con player come Amazon).

Avvertenza: la trappola in cui si può cadere è quella di avere troppi dati, investire nelle infrastrutture e nelle tecnologie digitali, per poi affidarsi come sempre all’esperienza “passata” per guidare l’azienda. Un player digitale deve essere capace di prendere decisioni manageriali sulla base delle evidenze mostrate da questi dati, anche quando queste vanno contro il “paradigma” corrente/ accettato e comportano un certo livello di rischio.

1) Il cliente al centro (Customer centric) 
Nel mondo digitale il cliente si è abituato ad un nuovo livello di servizio. Tutto, subito, al miglior prezzo. Sempre e ovunque. E per giunta disegnato su misura.
Per competere su questo segmento crescente di clientela – oggi in Italia forse ancora limitato ad alcune aree demografiche e geografiche, ma che a tendere rappresenterà la maggioranza dei consumatori – è necessario concentrarsi sui suoi bisogni e su come offrirgli la migliore esperienza e livello servizio. La logica di prodotto e di prezzo non è più sufficiente, è data per scontata. E questo è vero per tutti i settori e mercati. Alla fine il consumatore è sempre lo stesso individuo, che compri un libro online, un’assicurazione RCA, un viaggio al mare o una nuova lavatrice.

Le grandi aziende del 21° secolo si concentrano quindi in maniera maniacale sul cliente. Amazon, già citata sopra, è un esempio di eccellenza lato customer care. La tanto discussa Uber, senza entrare nel merito delle accese discussioni in corso in tutto il mondo circa il suo modello di business, è comunque senza dubbio una best practice in termini di customer experience. Cosa differenzia infatti Uber dagli altri servizi di taxi o di ncc? La qualità della sua user experience, che si può riassumere in:
a) Velocità: l’app mostra quanti “drivers” sono in zona e dà una stima precisa del tempo di arrivo;  il cliente digitale non vuole perdere tempo.
b) Informazione: il sistema di rating consente all’utente di scegliere l’autista e, una volta richiesto il servizio, di seguire in tempo reale la posizione del veicolo;  il cliente digitale non vuole sorprese.
c) Praticità: pagamenti via account, senza bisogno di ricordarsi di prelevare il contante necessario alla corsa o sperare di poter usare la carta di credito;  il cliente digitale odia pagare alla vecchia maniera. Uber ha preso un servizio tradizionale e lo ha ridisegnato in logica “mobile-first” attorno alle esigenze del cliente, per un’esperienza senza compromessi.

Un esempio di player tradizionale che sta modificando il proprio business model attorno al cliente? Nike. Direttamente dalla voce del Ceo, Mark Parker: «Il digitale ci permette di approfondire la relazione che abbiamo avviato con i consumatori rendendola ancor più su misura rispetto ai loro bisogni». Quel che ne discende è non più solo articoli e negozi sportivi, ma un intero ecosistema digitale (Nike+) costruito intorno all’atleta, rafforzato anche dalla partnership con Apple, che permette a Nike di dialogare e interagire direttamente con il cliente. In molti settori la logica di “prodotto” è ancora dominante. Il cliente è un’entità lontana e spesso poco conosciuta. Per abilitare la transizione verso un modello cliente centrico servono certamente i dati e i modelli di analisi (vedi il punto 1) ma soprattutto uno straordinario shift culturale da parte dell’intera azienda, a partire dal top management fino all’ultimo dipendente.

3) Innovativa 
Il livello di innovazione al giorno d’oggi sta vivendo un’accelerazione mai vista, spinta dalle tecnologie digitali. La velocità, unità all’ampiezza e eterogeneità degli ambiti e competenze in cui quest’innovazione avviene rendono ormai insufficiente il vecchio approccio aziendale: con centri di R&D interni, al massimo con qualche collaborazione universitaria. Basta navigare per un po’ su crunchbase, la bibbia online sull’innovazione e le operazioni di Venture Capital per osservare alcuni dati interessanti:
a ) Amazon ha effettuato 4 acquisizioni nel 2016 più 1 nel 2017;
b) Facebook ha effettuato 6 acquisizioni nel 2016;
c) Apple ha effettuato 8 acquisizioni nel 2016 più 1 nel 2017; 
d) Google ha effettuato 17 acquisizioni nel 2016 più 1 nel 2017. 
Tutti i grandi, non importa quanto sia forte il loro R&D interno, devono comprare innovazione da fuori, che siano tecnologie, brevetti o competenze. È un modello di “open innovation” ben noto nella Silicon Valley, ma che viene sempre più adottato anche in altri ambiti.

Un esempio? I grandi gruppi assicurativi Europei hanno costituito negli ultimi due anni fondi di VC specifici per investire nell’insurtech, le startup a forte contenuto tecnologico e digitale che operano nel mondo assicurativo. Tra questi citiamo Allianz, AXA, Aviva. Ovviamente non è sufficiente acquisire un’azienda per innovare. Il compito più complesso è ancora una volta quella manageriale. Internazionalizzare mantenendo vivo lo spirito originale che ha spinto l’innovazione, senza che questo venga assorbito e conformato dalla cultura dominante è una sfida complessa. Sfida resa ancora più difficile dai modelli organizzativi tradizionali a silo, che non facilitano certo il dialogo e l’innovazione orizzontale.

4) Veloce e agile 
Per competere in un mondo digitale bisogna essere veloci e agili. Questo di certo presuppone un’eccellenza della macchina operativa, ma richiede anche la capacità di cambiare idea, adeguare e rivedere i modelli di business, senza aver paura di sbagliare e correggere in corsa e di mettersi in discussione. A corroborare questa tesi penso aiuti pensare più ai grandi fallimenti della rivoluzione digitale piuttosto che ai casi di successo. Sono numerosi gli esempi di aziende che si sono mosse troppo lentamente, in gran parte per limiti manageriali e di leadership. Nokia e Kodak sono solo due dei tanti.

Nokia nonostante avesse introdotto per prima gli smartphone è stata troppo lenta a innovare la propria piattaforma e il proprio ecosistema applicativo, così come ad introdurre un hardware innovativo che competesse direttamente con il nuovo iphone di Apple. Alla Nokia non mancavano certo le competenze e più volte era stata citata come esempio di eccellenza nella comprensione dei bisogni dei clienti. Non è stata quindi mancanza di consapevolezza, ma una paralisi manageriale di fronte a una nuova onda di cambiamento.

Per parte sua Kodak, dopo aver inventato la fotografia digitale nel 1975, in uno studio datato 1981 aveva già compreso come la fotografia digitale avrebbe cambiato il mercato. Nonostante questo il management, che all’epoca traeva profitti principalmente dalla vendita di consumabili, quali pellicole e carta fotografica, non ebbe il coraggio di affrontare il trend digitale come un’opportunità, pur rischiosa, ma si ostinò fino all’ultimo a difendere la propria rendita di posizione.

 

Please follow and like us:

37 Commentsto Le quattro caratteristiche chiave di un’azienda digitale

  1. verthilertva ha detto:

    Keep working ,impressive job!

  2. Hiya very nice website!! Guy .. Beautiful .. Superb .. I will bookmark your website and take the feeds additionallyKI’m glad to find numerous helpful info here within the publish, we want work out extra strategies on this regard, thanks for sharing. . . . . .

  3. Wolfgang Kulterer ha detto:

    Hello there, You have done a great job. I will definitely digg it and for my part suggest to my friends. I’m sure they’ll be benefited from this web site.

  4. It?¦s really a nice and useful piece of info. I?¦m happy that you just shared this helpful information with us. Please keep us informed like this. Thank you for sharing.

  5. Billig ha detto:

    Thanks for sharing superb informations. Your website is so cool. I am impressed by the details that you’ve on this web site. It reveals how nicely you perceive this subject. Bookmarked this website page, will come back for extra articles. You, my pal, ROCK! I found just the information I already searched everywhere and simply could not come across. What an ideal web-site.

  6. Thanks for sharing superb informations. Your web-site is very cool. I’m impressed by the details that you have on this website. It reveals how nicely you understand this subject. Bookmarked this web page, will come back for extra articles. You, my pal, ROCK! I found just the information I already searched all over the place and simply could not come across. What an ideal web site.

  7. I truly enjoy looking through on this site, it holds great blog posts.

  8. I will immediately clutch your rss as I can’t find your email subscription link or newsletter service. Do you’ve any? Kindly allow me understand in order that I may just subscribe. Thanks.

  9. Great blog here! Also your site loads up fast! What web host are you using? Can I get your affiliate link to your host? I wish my web site loaded up as fast as yours lol

  10. ephedrin kaufen ha detto:

    Hello. Great job. I did not expect this. This is a excellent story. Thanks!

  11. Thanks for another informative website. Where else could I get that kind of info written in such a perfect way? I have a project that I’m just now working on, and I have been on the look out for such info.

  12. I like this weblog its a master peace ! Glad I found this on google .

  13. I do believe all the concepts you have offered to your post. They’re really convincing and can definitely work. Nonetheless, the posts are very short for novices. May you please prolong them a bit from subsequent time? Thanks for the post.

  14. Thank you for some other great post. Where else may just anybody get that kind of info in such an ideal means of writing? I’ve a presentation subsequent week, and I am on the look for such info.

  15. Hmm is anyone else encountering problems with the images on this blog loading? I’m trying to figure out if its a problem on my end or if it’s the blog. Any feed-back would be greatly appreciated.

  16. Heya i’m for the first time here. I came across this board and I find It truly useful & it helped me out much. I hope to give something back and aid others like you aided me.

  17. anabolika kaufen ha detto:

    Really Appreciate this update, how can I make is so that I receive an email sent to me when you write a new article?

  18. HCG kaufen ha detto:

    Woh I like your articles, saved to favorites! .

  19. Acquistare Peptidi ha detto:

    I loved as much as you will receive carried out right here. The sketch is tasteful, your authored material stylish. nonetheless, you command get got an shakiness over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again since exactly the same nearly very often inside case you shield this increase.

  20. see this ha detto:

    Fantastic website you have here but I was wondering if you knew of any user discussion forums that cover the same topics talked about in this article? I’d really love to be a part of group where I can get suggestions from other knowledgeable individuals that share the same interest. If you have any recommendations, please let me know. Thank you!

  21. bubba kush thc ha detto:

    This web page is mostly a walk-via for all the information you wanted about this and didn’t know who to ask. Glimpse here, and also you’ll definitely discover it.

  22. dab pens ha detto:

    As a Newbie, I am constantly exploring online for articles that can aid me. Thank you

  23. take a look ha detto:

    I was suggested this blog by my cousin. I’m not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my problem. You’re incredible! Thanks!

  24. Hello.This post was extremely interesting, particularly because I was browsing for thoughts on this issue last Tuesday.

  25. I’ve been surfing on-line greater than 3 hours as of late, yet I by no means discovered any fascinating article like yours. It is pretty price enough for me. Personally, if all web owners and bloggers made good content material as you did, the internet might be much more useful than ever before.

  26. Do you mind if I quote a couple of your posts as long as I provide credit and sources back to your blog? My blog site is in the exact same area of interest as yours and my users would certainly benefit from some of the information you present here. Please let me know if this ok with you. Regards!

  27. fantastic issues altogether, you simply received a new reader. What may you recommend about your publish that you made a few days ago? Any sure?

  28. elementor website ha detto:

    We are a gaggle of volunteers and opening a new scheme in our community. Your web site provided us with useful information to paintings on. You have performed a formidable activity and our entire neighborhood can be thankful to you.

  29. Landscape Services ha detto:

    Good info. Lucky me I reach on your website by accident, I bookmarked it.

  30. Nice read, I just passed this onto a friend who was doing a little research on that. And he actually bought me lunch because I found it for him smile So let me rephrase that: Thanks for lunch!

  31. backlinks ha detto:

    This is the right blog for anyone who wants to find out about this topic. You realize so much its almost hard to argue with you (not that I actually would want…HaHa). You definitely put a new spin on a topic thats been written about for years. Great stuff, just great!

  32. Tutos ha detto:

    Hiya, I am really glad I have found this info. Nowadays bloggers publish only about gossips and internet and this is actually frustrating. A good web site with interesting content, that is what I need. Thanks for keeping this web site, I’ll be visiting it. Do you do newsletters? Can’t find it.

  33. this hyperlink ha detto:

    Excellent pieces. Keep writing such kind of information on your blog. Im really impressed by your blog.

  34. frolep rotrem ha detto:

    Hello! I could have sworn I’ve been to this blog before but after browsing through some of the post I realized it’s new to me. Anyways, I’m definitely happy I found it and I’ll be book-marking and checking back frequently!

  35. yoururl.com ha detto:

    What i don’t understood is if truth be told how you’re now not really a lot more well-preferred than you may be now. You are so intelligent. You realize therefore considerably in the case of this matter, made me individually consider it from so many varied angles. Its like women and men aren’t fascinated unless it’s something to accomplish with Girl gaga! Your own stuffs nice. At all times care for it up!

  36. CPA Firms Near Me ha detto:

    Howdy, There’s no doubt that your website could possibly be having web browser compatibility problems. Whenever I look at your site in Safari, it looks fine however when opening in IE, it has some overlapping issues. I simply wanted to give you a quick heads up! Besides that, wonderful site!

  37. Online Pharmacy ha detto:

    Leading Online Pharmacy – Contact us at +1 (917) 259-3352 for unbelievable rates, discount and offers on any medicine. Get it delivered free of cost at your door steps, call us today. Phone : +1 (917) 259-3352

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enjoy this blog? Please spread the word :)